Come ho creato un’app per le note

In rete esistono molte app per le note. Le ho provate quasi tutte ma nessuna ha mai soddisfatto al pieno le mie esigenze.

Quando cerco un’app per le note ho bisogno di alcune cose fondamentali:

  • Grafica piacevole e minimale (odio il superfluo)
  • Modalità notte
  • Facilità di formattazione (non devo far granché, ma almeno poter inserire il grassetto in maniera semplice e veloce)
  • Disponibile su tutti i dispositivi (odio dover usare per forza il pc o lo smartphone e non poter condividere)

Una volta che ho capito come avrei voluto avere la mia app per le note non mi restava altro che iniziare a crearla!

Così è nata Albynotes!

Ho preso spunto soprattutto dall’app Note di Apple e da Simplenote, due fantastiche app, ma la prima è disponibile solo su iPhone, iPad e Mac, mentre la seconda permette la formattazione solo in markdown e bisogna sempre switchare fra testo editato e renderizzato, non proprio il massimo…

Ho così deciso di prendere il meglio da entrambe e metterlo inseme in qualcosa di mio.

Ho utilizzato:

PHP e MySQL

Ho pensato di fare tutto in Javascript, magari con Node JS, ma lo stack php e mysql lo conosco molto bene e visto che si tratta di un side project ho scelto la via più semplice per me

Ajax

Per evitare il reload della pagina ad ogni salvataggio, cambio di nota etc. ho utilizzato delle chiamate ajax.

In questo modo la pagina è sempre fissa, cambia solo il contenuto di alcune sessioni. se riuscirò a creare anche le varie app desktop e mobile questa funzionalità sarà molto utile, oltre che dare una piacevole esperienza utente

Quill JS

Per formattare le note ho utilizzato Quill JS, un fantastico editor in Javascript molto semplice da implementare e gestire.

Sono stato a lungo indeciso, in passato utilizzavo spesso CkEditor ma è un po’ pesantuccio. Mi interessava anche Editor Js, molto bello graficamente ma mi è sembrato ancora un po’ agli inizi.

Quill JS è per me la scelta migliore, almeno per il momento.

Orange Framework

Non ne ho ancora parlato molto ma ho costruito un mio framework in php per creare le mie web app.

Ho lavorato con Laravel e CodeIgniter, ma mi trovo meglio a fare tutto da me. Voglio precisare che non si tratta di reinventare la ruota come molti dicono, ma di sviluppare le cose per bene la prima volta e riutilizzarle in seguito.

Ho iniziato creando il modulo di login, poi studiando un’architettura software decente e ora ho una struttura abbastanza pronta all’uso e soprattutto portable. Posso copiare i singoli moduli che mi interessano da un progetto all’altro, modificare il file di configurazione e sono sicuro che funzionano.

Potete provare l’app qui: https://www.albynotes.albertoreineri.it/

Sono ancora in fase beta, quindi ogni consiglio o segnalazione di bug è ben accetto!

Fammi sapere nei commenti cosa ne pensi o se vuoi saperne di più.

Spero che questo articolo sia stato interessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *